Nessun limite eccetto il cielo. Lettera aperta di una danzatrice

Si pensa sempre che insegnare danza sia una questione di ripetere passi a memoria, e mostrarne la dinamica. La danza è di più. Chi sceglie di insegnare, si prepone di sostenere i propri allievi, con quella severità e quella dolcezza che nessun’altra disciplina può richiedere. Si pensa inoltre che, per praticare un’arte come questa, bisogna essere perfetti ma, la perfezione cos’è? Qualcosa che non esiste veramente, la “perfezione” è un ostacolo, è qualcosa che rincorriamo affannosamente, quando dovremmo invece correre verso la vita pensando che ogni ostacolo possa essere superato… Continua a leggere

Presentazione del volume “Il bambino irraggiungibile” presso Raccontami (Cosenza)

Da una ricerca fatta, il suo libro compare tra i dieci testi più importanti sull’autismo. Il volume in questione è “Il bambino irraggiungibile. Storia di un bambino autistico non verbale ma pensante” di Manuel Sirianni, edito da Bompiani. «Manuel è un bambino di diciotto mesi quando le prime parole pronunciate se ne vanno – afferma la casa editrice – e la sua vita cambia all’improvviso. L’autismo lo chiude nel silenzio ma non nell’isolamento: dopo un lungo percorso di grande difficoltà per lui e la sua famiglia, Manuel a nove anni… Continua a leggere

Pubblicato il Vol. 2, n. 2 della collana scientifica “Geographies of The Anthropocene” (Il Sileno Edizioni)

È stato pubblicato il Vol. 2, n. 2 (2019) della collana Open Access “Geographies of the Anthropocene” (Il Sileno Edizioni), dal titolo “Earthquake risk perception, communication and mitigation strategies across Europe”, curato da Piero Farabollini (Commissario Straordinario di Governo alla Ricostruzione post-terremoto del Centro Italia, Università di Camerino), Francesca Romana Lugeri (ISPRA; Università di Camerino), Silvia Mugnano (Università di Milano-Bicocca). Questo volume rappresenta il primo tentativo di una proposta che mira a riunire approcci e punti di vista di studiosi di diverse discipline sui temi della riduzione, mitigazione e comunicazione… Continua a leggere

Le scritture analfabete

Giuseppe Ferraro, «Resistere» – Trincea e prigionia nell’Archivio Barberio Pellegrini, 2018   Sul monte san Michele, a Mormanno, in provincia di Cosenza, si erge il Faro Votivo, un sacrario dedicato ai caduti nella guerra del 1915-1918. Attorno, un bosco, un ampio parco dove idealmente riposano quei giovani militi che, partiti per il fronte, non fecero più ritorno. L’ultimo schivo raggio di un giorno soleggiato di novembre si adagia sul cippo che ricorda Gaetano Alberti, medaglia d’oro, morto a Castelnuovo il 26 luglio del 1915. Vicino a una corona di fiori,… Continua a leggere