Il mito di Anna Perenna

Anna Perenna si dice fosse la sorella della fondatrice nonché prima regina di Cartagine, Didone. Dopo la morte della sovrana, Anna trovò accoglienza presso la corte di Enea. In seguito nei pressi del Numicio, il più importante fiume della tradizione sacrale ed eroica latina dopo il Tevere, scomparve, probabilmente uccisa dai sicari di Lavinia, gelosa moglie di Enea. Divenne ninfa delle acque, venerata dal popolo romano  come divinità. C’era un bosco a Roma nel quartiere Parioli, e qui sono stati ritrovati vari oggetti utilizzati per pratiche magiche e riti religiosi: laminette con incise… Continua a leggere

Il mito di Febris (Febbre)

Nella mitologia romana Febris (Febbre) era la dea della febbre; derivava dal dio etrusco degli inferi Februus legato alle malattie portate dal freddo, e i Februalia, festività associate al dio, si svolgevano l’ultimo giorno del mese, il 24 febbraio, detto “giorno sesto” perché precede di sei giorni le calende di marzo, mettendo fine all’anno. Il giorno successivo era definiti bisesto, ovvero bis sextus “due volte sesto”. I Februalia prevedevano sacrifici affinché il dio ponesse fine alle malattie, ma anche per propiziare il nuovo mese all’insegna del rinnovo. I romani avevano… Continua a leggere

Ti racconto dell’Irlanda

Chi ricorda il film King Arthur girato tra Dublino e la contea di Wicklow? Le famose scogliere, il mare blu e i prati verdi? Li ho visti tutti questi luoghi, li ho visti dal finestrino un po’ logoro di un autobus. Chi ricorda i servizi dei TG negli anni ’90 su Belfast e il suo clima di guerra? Ho visto i luoghi nei quali si è svolta la storia. L’Irlanda è bella e sorprendente, in pochi sanno che la Guinness non è una birra nera ma rossa, e che la… Continua a leggere

Non sottovalutate mai chi scrive racconti brevi. Recensione di “Gone with the Wind”

Vi è mai capitato di leggere un libro, amarlo alla follia e poi rimanere delusi dal loro rifacimento cinematografico? A me è successo il contrario, o meglio, ho visto un film che ho odiato tanto e subito dopo ho letto il libro che si è rivelato il mio romanzo preferito. Sto parlando di “Gone with the Wind – Via col vento!” Ho saputo dopo dell’ esistenza del libro, pensavo fosse soltanto un noioso film senza fine, mia madre lo guardava almeno una volta all’ anno e proprio non riuscivo a… Continua a leggere