Chi siamo

L’Associazione Scientifico-Culturale “Il Sileno”, proprietaria del marchio “Il Sileno Edizioni”, è editrice della collana editoriale scientifica “Geographies of the Anthropocene” (ISSN 2611-3171), delle riviste scientifiche (double-blind peer review) “Filosofi(e)Semiotiche” (ISSN 2531-9434), D.A.T., (ISSN 2611-0121), Stratigrafie del Paesaggio e della rivista divulgativa “Il Sileno Onlus” – ISSN 2279-7157 (on-line) 2039-9855 (cartacea).

L’Associazione nasce nel 2005 dall’idea di alcuni ex studenti prevalentemente iscritti all’ex Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria (UniCal), che oggi svolgono attività di ricerca in Italia e all’Estero.

Il concetto di Sileno è stato introdotto da Platone nel “Simposio”, ed è stato utilizzato da luminari come Pico, Erasmo da Rotterdam, Rabelais, Ronsard, Tasso, Bruno e ripreso nella contemporaneità da Nuccio Ordine.

Alcibiade, intervenuto al simposio filosofico in onore di Agatone, in preda all’ebbrezza, dichiara il suo amore intellettuale per Socrate, definendolo un “Sileno”:

«Si potrebbero dire, senza dubbio, molte altre cose per lodare Socrate e tutte da far meraviglia, ma mentre per ogni altro atteggiamento nella vita tali cose si potrebbero dire anche di altri, il fatto di non essere egli simile a nessuno degli uomini, né degli antichi, né di quelli di adesso, questa è cosa degna di ogni meraviglia. […] Ma come è fatto quest’uomo, quanto a stranezza, lui e i suoi discorsi, neppure cercando si potrebbe trovare uno che gli si avvicini né tra gli uomini d’ora, né tra quelli di un tempo, a meno di metterlo a confronto con quelli che dico io, cioè non con un uomo, ma con i sileni e i satiri, lui e i suoi discorsi».

I Sileni sono quelle statuette dell’antica Grecia che appaiono ridicole all’esterno, ma al loro interno nascondono un’immagine divina.

Così si espresse Giordano Bruno nello “Spaccio de la Bestia Trionfante”:

«Cossì dumque lasciaremo la moltitudine ridersi, scherzare, burlare e vagheggiarsi su la superficie de mimici, comici et istrionici Sileni, sotto gli quali sta ricoperto, ascoso e sicuro il tesoro della bontade e veritade: come per il contrario si trovano più che molti, che sotto il severo ciglio, volto sommesso, prolissa barba, e toga maestrale e grave, studiosamente a danno universale conchiudeno l’ignoranza non men vile che boriosa, e non manco perniciosa che celebrata ribaldaria».

Dietro i comici Sileni si potrebbe nascondere il “tesoro della bontade e veritade”; allo stesso modo, dietro un volto “sommesso” e una toga “maestrale e grave”, potrebbe nascondersi l’ignoranza “non men vile che boriosa”: i cosiddetti “Sileni rovesciati” di cui parlò anche Erasmo ne “I Sileni di Alcibiade”.

L’Associazione Scientifico-Culturale “Il Sileno” e casa editrice “Il Sileno Edizioni” edita una rivista specialistica online denominata “Filosofi(e)Semiotiche”, ISSN 2531-9434, che ospita saggi di Filosofia del Linguaggio e Semiotica generale e specifiche. La qualità scientifica degli articoli è garantita da una procedura anonima di referaggio “doppio cieco” (double blind peer review). I contributi potranno essere volontari o su invito. Per questi ultimi, scritti da studiosi di elevata competenza, non avrà luogo il referaggio e verranno indicati come Invited articles. La rivista, infatti, ha un Comitato Scientifico coordinato dal Prof. Giorgio Lo Feudo, professore aggregato di Filosofia del Linguaggio.
Filosofi(e)Semiotiche pubblica due numeri l’anno, raccolti in un volume.

L’Associazione Scientifico-Culturale “Il Sileno” e casa editrice “Il Sileno Edizioni” edita d.a.t. [divulgazioneaudiotestuale], una rivista digitale peer reviewed ad accesso aperto, edita dal 2017 col proposito di stimolare una riflessione sui rapporti tra produzione e didattica musicale riuniti nell’ampio spettro delle discipline delle arti e dello spettacolo. La rivista ospita studi di ambito pedagogico e didattico-musicale e pubblica in lingua italiana, francese e inglese. Giocando sull’omofonia del più celebre supporto DAT, la denominazione fa riferimento da un lato alla divulgazione della musica d’arte (intesa come quella musica motivata da un pensiero oltre che da una azione), dall’altro alla sua trasmissione nell’esperienza didattica attraverso contributi di saggisti e artisti determinati a comunicare la propria ricerca nel campo di possibilità del suono allargato alla parola. È prevista l’uscita di due numeri semestrali ad aprile e a ottobre – nel tentativo di stimolare l’attenzione sull’esperienza musicale quale crocevia inestricabile di teoria e prassi.

L’Associazione Scientifico-Culturale “Il Sileno” e casa editrice “Il Sileno Edizioni” edita la rivista Stratigrafie del Paesaggio. Essa pubblica contributi originali riguardanti il paesaggio e i cambiamenti naturali e antropici che hanno determinato l’aspetto e la sua pluristratificazione dall’antichità ad oggi. Dalla lettura e dall’osservazione del paesaggio scaturisce la ricerca di elementi di persistenza, sopravvivenza e trasformazione nella geografia di un territorio, all’interno del quale, oggi, si inseriscono elementi tangibili e intangibili che determinano la storia di un paesaggio e dei suoi innumerevoli volti. Vengono pubblicati sia testi in italiano che in altre lingue. La rivista “Stratigrafie del Paesaggio” accoglie contributi, provenienti da diversi ambiti disciplinari che si collocano nell’ottica di fornire riflessioni, materiali di lavoro e sperimentazione nei campi della ricerca e dello studio del paesaggio attraverso le metodologie dell’Archeologia dei Paesaggi, della Geoarcheologia, della Geomatica, della Cartografia e della Geografia Storica. Prevede una pubblicazione con cadenza semestrale e può includere supplementi dedicati a convegni, numeri speciali su argomenti specifici e volumi monografici. I volumi pubblicati sono soggetti a un processo di revisione (double blind peer review) per garantirne il rigore scientifico. Le proposte di contributo o di volume possono essere presentate in inglese, italiano, francese o spagnolo.

L’Associazione Scientifico-Culturale “Il Sileno” e casa editrice “Il Sileno Edizioni” edita la collana scientifica Open Access e peer-reviewed “Geographies of the Anthropocene” (ISSN 2611-3171), che ha lo scopo di trattare i nuovi processi dell’era dell’Antropocene attraverso le varie visioni del mondo di geoscienziati e umanisti, intersecando, quindi, i contenuti di varie discipline tra cui Geoscienze, Geografia, Geoetica, Filosofia, Antropologia, Sociologia dell’Ambiente e del Territorio, Psicologia, Economia, Environmental Humanities e discipline affini.

L’Associazione Scientifico-Culturale “Il Sileno” e casa editrice “Il Sileno Edizioni” pubblica e-book a carattere scientifico dopo un processo di double blind peer review. I settori specifici riguardano sia le discipline umanistiche, le scienze sociali, sia le discipline scientifiche. Vengono presi in considerazione saggi scritti da studiosi, insegnanti di ogni ordine e grado, docenti universitari, giovani laureandi e laureati, dottori di ricerca.

I commenti sono chiusi.