Lacrime di ferro scendevano graffiando, steso su cuscini di delusioni e chiodi, la sua essenza una valvola impazzita pompava olio e rabbia. Intorno sguardi meccanici lo guardavano compassionevoli. “Perché?” a fatica le parole scorrevano bulloni rotti che non comprendevano più quell’animo arrugginito, in corto circuito spasmi irregolari lo contornavano mentreContinue Reading

Un fazzoletto bianco intriso del suo profumo, Agitato nel diurno delle mie sensazioni, Ha anestetizzato il cuore, travasato l’amore. Non v’è forza nei muscoli nudi spogliati dal sangue caldo, mai sazi di quei granelli; consumerei il tuo collo, la tua bocca, il tuo seno, consumerei ogni spazio di te senzaContinue Reading

Come fumo vorrei esser per te. Come fumo m’avvolgo  intorno all’illusione in ogni tua risata. Come fumo vorrei coprire il tuo odore per renderlo mio. Come fumo annebbierei gli occhi di chi ti guarda. Sono il fumo che voleva sfiorare le tue labbra; e come fumo dopo avermi respirato miContinue Reading