Appare evidente, oggi come non mai, la grave necessità educativa di cui soffre da tempo immemore il nostro Paese. Il settore dei Pedagogisti e degli Educatori conta da Nord a Sud oltre 25.000 unità, e, considerando i laureandi, assieme agli studenti in formazione, il numero non può che salire vertiginosamente.Continue Reading

Brilla la luce  nell’oscuro castello, ella vola verso il cielo di cristallo; il regno del fuoco sprofonda nel nero della notte, ed il re giusto s’inchina alla croce dell’addio.   Un’ombra cavalca, sperduta alla ricerca del tempo che fu. Il guerriero impugna la spada, il suo cuore ha perso inContinue Reading

Tu la chiami cultura, per me è prostituzione; dietro di essa non vi è alcun valore. Il crepuscolo s’arma in fiamme, ed io che l’ho capito, corro veloce da questo mondo informe. Tu sei bambina, dov’è la tua dimora, ti vogliono render sposina; vadano alla malora. Loro, i propri luridiContinue Reading

Oggigiorno accadono parecchie cose orribili, e noi specialisti siamo chiamati in causa ad analizzare, catalogare, studiare ed individuare nuove forme di violenza e follia sociale che si verificano in Italia e nel mondo. Nel corso della mia – ancora breve – carriera ho studiato dozzine di devianze, parafilie, malattie mentali,Continue Reading

Qual è la giusta strategia educativa per aiutare ogni giovane, adulto, anziano di qualsiasi etnia e di qualsiasi credo religioso? Questa è la madre di tutte le domande che mi pongo quotidianamente, dal giorno in cui ho deciso quasi per caso, d’addentrarmi nel campo del sapere delle Scienze dell’Educazione; ilContinue Reading

Un importante evento presieduto da importanti personalità italiane si è svolto venerdì 23 agosto alle 21.30 presso l’Auditorium comunale di Filadelfia, nell’entroterra vibonese. È stata presentata con grande – e sorprendente – partecipazione della popolazione locale, l’opera di stampo politico e sociologico: “C’eravamo tanto amati. Italia, Europa e poi?”, scrittaContinue Reading

Jerome S. Bruner, importantissimo psicologo statunitense, autore della Psicologia Educativa, fonda la propria teoria nel 1915 concentrandosi sull’aspetto cognitivo del soggetto. Ad egli va il merito di aver diffuso il pensiero di Vygotskij al di là dei confini russi, dopo circa quarant’anni dalla sua scomparsa, rimasto fino a quel tempoContinue Reading