Qualche settimana fa l’artista Mimmo Di Caterino mi ha chiesto di intervenire sul fatto che a Cagliari manchi del tutto un’Accademia di Belle Arti. Si tratta di una questione che a molti può risultare banale o di scarso interesse ma per una persona che ha strappato i propri titoli diContinue Reading

Nella serata del 30 luglio alle ore 19:00, in una gremita sala conferenze dell’Antico Sedile di Tropea, ha avuto luogo l’esordio dell’associazione storico culturale “Libertas”, presieduta dallo storico e archeologo Dario Godano. La conferenza stampa si è svolta alla presenza dei corrispondenti delle principali testate locali e dei rappresentanti diContinue Reading

Camminando nei sentieri musicali si scorge un genere più insolito, apprezzato solo da alcuni, un genere spesso esoterico che va interpretato nota per nota, parola per parola. Questo è il Metal, freddo, pungente, dannato; proprio come l’animo dei componenti dei Death. Animo particolarmente infuocato era quello del cantante Chuck Schuldiner,Continue Reading

La modernità ci ha reso la vita facile e indubbiamente comoda. Da quando siamo diventati “moderni” sembra che ormai nulla sia realmente impossibile. Modernizzazione e capitalizzazione hanno generato nuovi orizzonti un tempo forse impensabili, inimmaginabili. O sei al passo con i  tempi  o sei fuori: non possiamo più permetterci di essere unContinue Reading

Siamo partiti da Rende sabato 28 giugno in direzione Palermo; sia io che Giancarlo Costabile eravamo consapevoli che l’incontro con il presidente Apei Alessandro Prisciandaro sarebbe stato fondamentale per cominciare a costruire qualcosa di serio a livello nazionale per il riconoscimento delle figure professionali inerenti alle Scienze dell’Educazione, gli EducatoriContinue Reading

Appare evidente, oggi come non mai, la grave necessità educativa di cui soffre da tempo immemore il nostro Paese. Il settore dei Pedagogisti e degli Educatori conta da Nord a Sud oltre 25.000 unità, e, considerando i laureandi, assieme agli studenti in formazione, il numero non può che salire vertiginosamente.Continue Reading

Lacrime di ferro scendevano graffiando, steso su cuscini di delusioni e chiodi, la sua essenza una valvola impazzita pompava olio e rabbia. Intorno sguardi meccanici lo guardavano compassionevoli. “Perché?” a fatica le parole scorrevano bulloni rotti che non comprendevano più quell’animo arrugginito, in corto circuito spasmi irregolari lo contornavano mentreContinue Reading